High Lights

L’elmo di Villeneuve (VD). VI sec. d.C.

Rinvenuto alla foce del Rodano a Villeneuve, l’elmo di uno stile piuttosto frequente – ne sono attestati circa una trentina di esemplari simili – apparteneva probabilmente a un nobile franco.

Bicchiere in ceramica. Giubiasco (TI). I sec. d.C.

Ornato da un volto umano con tratti grotteschi, svolgeva una funzione apotropaica e serviva ad allontanare le influenze maligne.

Recipienti in vetro soffiato. Conthey (VS). IV sec. d.C.

Rinvenuti nella tomba di una piccola necropoli attigua a una villa romana, sono stati probabilmente fabbricati sulla costa siro-palestinese.

Tesoro di Erstfeld (UR). IV sec. a.C. Deposito del Cantone di Uri

Nascosto nella fenditura di una roccia, questo tesoro, composto da 7 elementi di parure in oro, è stato scoperto per caso nel 1962. È considerato uno dei più grandi capolavori dell’oreficeria celtica.

La coppa in oro di Zürich-Altstetten (ZH). Età del Bronzo

Rinvenuta nel 1906 durante i lavori di costruzione di una linea ferroviaria, questa coppa pesa 910 grammi. Si tratta di uno dei recipienti in oro più pesanti di cui siamo a conoscenza ai giorni nostri in Europa.


Recipienti in vetro soffiato. Conthey (VS). Epoca romana
©Museo nazionale svizzero

DeutschItalianoEnglishAdresse www.chateaudeprangins.ch